REGOLAMENTO DI ESCURSIONE

  1. orari, attrezzatura, dati percorso e condizione fisica, comportamento sul percorso

  2. raccolta frutti spontanei, erbe, reperti ecc.

  3. rifiuti

  4. decisioni della guida

  5. attività specifiche

  6. minorenni

  7. cani

  8. foto/video e telefoni cellulari

1.

Tutti i partecipanti sono tenuti a rispettare le indicazioni sui materiali promozionali ed eventuali comunicazioni della guida rispetto agli orari di svolgimento dell’escursione, all’equipaggiamento necessario, alla condizione fisica idonea per ogni tipologia di percorso e al comportamento da tenere durante l’escursione.

L’orario di inizio dell’escursione è quello indicato nei materiali promozionali. Si consiglia di presentarsi con 10 minuti di anticipo e ci raccomandiamo di avvisare in caso di ritardo. Non si garantisce sempre la possibilità di aspettare eventuali ritardatari e in ogni caso non si potrà attendere per più di 15 minuti.

Eccetto dove specificato diversamente è necessario indossare scarponi da trekking alti con suola scolpita in vibram, e abbigliamento confortevole. Consigliamo capi tecnici, o comunque di evitare il cotone a contatto con la pelle.

Ogni partecipante è responsabile per le proprie necessità alimentari e idriche, consigliamo di avere almeno un litro d’acqua a testa nelle mezze stagioni e in inverno e due litri in estate.

Ogni nostra uscita ha un grado di difficoltà espresso in dati del percorso che tenta di spiegare e di rendere chiare le caratteristiche tecniche e la tipologia di escursionisti alla quale è rivolta. I partecipanti sono tenuti ad essere consapevoli delle proprie capacità e a presentarsi in una condizione fisica idonea alla tipologia di escursione. In caso di dubbi riguardo all’interpretazione della scala di difficoltà siamo a vostra disposizione per fornire ogni delucidazione.

I partecipanti garantiscono che manterranno un comportamento corretto e rispettoso degli altri, dell’ambiente e dei suoi abitanti di ogni genere o specie. Si impegnano inoltre ad uniformarsi con tempestività alle disposizioni della guida in materia di sicurezza, tutela ambientale e ritmo della camminata. La velocità dell’andatura, il numero di soste e i modi e tempi in cui esse si svolgono sono decisi dalla guida nell’interesse di rendere le escursioni sicure e praticabili da tutti i presenti. Non è consentito di procedere ad un’andatura superiore a quella della guida e avventurarsi indipendentemente dal gruppo lungo il percorso pena il decadimento di ogni responsabilità della guida nei confronti di chi non accettasse tale disposizione.

2.

La raccolta di frutti spontanei, erbe, e funghi è consentita solo previa autorizzazione degli enti preposti e solo se non crea intralcio o ritardo all’escursione guidata. Per la raccolta di funghi sono ovviamente valide tutte le norme prescritte dai vari enti di gestione territoriale.

È vietata la raccolta di fiori selvatici, piante in genere, rocce e minerali, legname, reperti.

3.

Ognuno è responsabile dei propri rifiuti. È tassativamente vietato abbandonare rifiuti di qualunque genere lungo il percorso, inclusi fazzoletti di carta e rifiuti organici biodegradabili. I partecipanti sono pregati di essere muniti di un piccolo sacchetto per i rifiuti personali e di averne cura fino al ritorno.

In caso di necessità fisiologiche si raccomanda di sguire le indicazioni fornite dalla guida.

4.

La guida è legittimata a variare gli itinerari, anche in corso di svolgimento, fino anche ad interrompere l’escursione, allo scopo di tutelare la sicurezza del gruppo o di una parte dei suoi membri. Le decisioni della guida sono inappellabili e il rifiuto di uniformarsi alle prescrizioni esonera la guida da ogni responsabilità circa i successivi comportamenti dell’inottemperante.

Al fine di facilitare la prevenzione dei pericoli e delle situazioni di disagio, i partecipanti si impegnano ad informare con tempestività la guida di ogni problematica anche minima che dovesse insorgere, sia essa di carattere fisico, ambientale, psicologico o riguardante l’attrezzatura e a collaborare seguendo le sue impartizioni.

5.

In caso di attività specifiche come le escursioni agro-alimentari, le uscite con attività degustazione ecc., ogni partecipante si impegna ad ascoltare con attenzione le prescrizioni della guida e a prestare particolare cura a non turbare i fattori ambientali che caratterizzano l’escursione.

6.

I minorenni possono partecipare solo se accompagnati da un maggiorenne il quale si impegna a far rispettare il presente regolamento anche al minore accompagnato.

7.

I cani sono consentiti purché condotti al guinzaglio. Gli accompagnatori di cani sono tenuti a comunicare la presenza dei loro compagni animali preventivamente alla guida, al più tardi al momento della prenotazione, e di mantenere una posizione rispetto al gruppo che non causi problemi agli altri partecipanti. La guida si riserva di negare la possibilità di partecipazione ai cani qualora fossero già presenti altri animali o nel caso in cui l’escursione non sia considerata adatta.

8.

È possibile che i partecipanti vengano ritratti in foto o video prodotti dalla guida o dagli altri partecipanti. La partecipazione all’escursione sottintende il nullaosta all’uso, anche a fini promozionali, di queste immagini.

Si chiede di limitare al minimo l’uso dei telefoni cellulari, di azzerare il volume della suoneria e, in caso abbiate necessità di rispondere o effettuare chiamate, di mantenere un tono di voce basso e consono all’ambiente.

 

 

Con la partecipazione alle nostre escursioni si sottoscrive il presente regolamento e ci si impegna a rispettarlo in ogni sua parte.

La quota di iscrizione alle escursioni dell’agriturismo comprende l’accompagnamento e interpretazione della guida, ed eventuali servizi extra forniti dall’agriturismo.

Le guide dell’agriturismo esercitano ai sensi della legge 4/2013, sono professionisti iscritti agli elenchi Provinciali delle guide ambientali escursionistiche, sono assicurati e rilasciano regolare ricevuta fiscale o fattura.